Ma non dovevamo vederci più?

E nella vita possono capitare di quelle fortune, ma di quelle fortuneeee, come per esempio che fai parte della Lonely Planet e giri il mondo per lavoro oppure che fai l'assaggiatore di cioccolatini a Torino oppure che ti chiamino di gran fretta dall'ufficio perchè sta per tornare De Gregori inaspettatamente. Però, che vi devo dire,... Continue Reading →

Paragoni, ovvero Springsteen a Napoli

E se dovessi definire il concerto di Springsteen di ieri a Napoli con un solo aggettivo, userei la parola "viscerale". Viscerale come l'emozione che mi ha suscitato, come la sua capacità innata di entrare in perfetta risonanza con un pubblico che più eterogeneo non si poteva. Sembrava che un fulmine avesse deciso di servirsi di... Continue Reading →

Francesco De Gregori. E non c’è niente da capire.

Ma il nostro orologio interno va a pile o è di quelli che si ricarica con il semplice movimento? Com'è possibile che un'ora e mezzo con De Gregori a 4 metri da me è durata esattamente-quanto il tempo che ci impiega il pane ad abbrustolirsi la mattina a colazione? E, giusto per rimanere in tema,... Continue Reading →

Don’t you know that you’re toxic?

http://www.youtube.com/watch?v=q04hwMdgdw0

Ecco la canzone con cui l'ho conosciuta. E meno male.

It’s so quiet

http://www.youtube.com/watch?v=htobTBlCvUU

Avete 4 minuti a disposizione? Allora guardatevi Bjork... e poi ditemi se non e' totally insane (beata lei)!!!

Under Cover of Darkness

http://www.youtube.com/watch?v=OwxcQvB_vcQ

Consideratela la colonna sonora della colazione di questo sabato. Dedicato a tutti quelli che si staranno commuovendo perche' posto una canzone diversa da De Gegori. Fate bene, nel mondo c'e' ancora speranza!!!

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: