Paragoni, ovvero Springsteen a Napoli

20130524-160349.jpg

E se dovessi definire il concerto di Springsteen di ieri a Napoli con un solo aggettivo, userei la parola “viscerale”. Viscerale come l’emozione che mi ha suscitato, come la sua capacità innata di entrare in perfetta risonanza con un pubblico che più eterogeneo non si poteva.

Sembrava che un fulmine avesse deciso di servirsi di quell’uomo per scaricare a terra tutta la propria energia.

Quando stamattina raccontavo questa cosa a mia madre, lei che non conosce Springsteen voleva farsi meglio una sua idea.
“Ma ha energia come Baglioni?” mi chiede. Ed io lì a spiegare: “Ma mamma, ma che dici?? Ti rendi conto che sono due persone incomparabili…?”. Solo che mi mancavano le parole per descrivere le differenze: come si può spiegare cosa rende diversa una mela annurca da una feluca?

Poco dopo ricevo a casa la telefonata di un’amica di famiglia che mi voleva fare gli auguri per la nascita di Bibi.
Calorosa e affettuosa come sempre, mi chiede del concerto: “Allora come è stato?” “Come è stato???” dico io “Signora, come le posso spiegare? Quell’uomo è la personificazione della potenza!” “Ah, sono contenta! Ma per intenderci come Baglioni?” mi chiede lei.
A quel punto io avrei anche voluto, ma non avevo più forze: “Si esatto signora, ha inquadrato il tipo.” ho risposto e poi, esanime, ho riattaccato.

19 risposte a "Paragoni, ovvero Springsteen a Napoli"

Add yours

  1. Già. Se ti avessero detto “Un pò come De Gregori?”.
    Che poi guarda…è la stessa cosa che Baglioni!
    Cioè, mi spiego meglio (e lo faccio sapendo che non ce n’è bisogno): Si potrebbe dire “Un pò come Baglioni” per il concerto di De Gregori.
    Ecco.

  2. Sono stato l’altro ieri a San Siro. Andrò a Roma il mese prossimo.
    Ho già visto 7 suoi concerti, ma tutti sono stati a loro modo indimenticabili e speciali.
    Tante volte desidero solo che la mia vita fosse un unico concerto di Springsteen… senza soluzione di continuità….

      1. Divertentissimo pezzo, complimenti.
        Il fan ovviamente è un po’ fanatico, per carità, però le sensazioni che ti rimangono addosso per settimane dopo un concerto del boss sono talmente belle che ti ritrovi a desiderare inevitabilmente di vederlo dal vivo… c’è poco da fare.
        E’ una droga, Springsteen. Ed io sono contentissimo della mia dipendenza.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: