Si sta così…

Perchè quando uno attraversa un momento di passaggio, quando uno attraversa un'area di grigio in cui non-è-più, ma non-è-già e vorrebbe farci qualcosa, magari, ma le cose non dipendono dai lui, allora può tanto starsene buonino buonino ed aspettare che la situazione si definisca, oppure può fare come me. Io me ne sto lì, ferma... Continue Reading →

Senza pensieri

Poche insidie, se ci pensate, nella vita di un calzino. Viene portato in giro a vedere il mondo, senza fare fatica. Quando si accavallano le gambe vive il suo momento di gloria. Il pantalone che gli struscia addosso gli fa quasi piacere. Quando è sporco neppure se ne deve preoccupare, perchè sarete voi infatti a... Continue Reading →

Magda, ma allora lo vedi che la cosa è reciproca…?

Mi dispiace solo che tutto l'ibuprofene che starà vendendo la farmacia vaticana ha lo sconto del 15%. Mametticàso che ci sia un'altra vita, sperate fortemente che non ci rincontriamo. Tranquilli, la parola che ho adottato oggi è livore.

Mica chiedo a tutti tutti…!

A volte circolano nella testa delle domande a cui non sappiamo rispondere. O meglio la risposta più plausibile non torna, la risposta meno plausibile non si può accettare e riuscire a mettere in conto che una risposta vera e propria non esista è  praticamente impossibile. E quindi, non trovando il rifugio sicuro di una risposta, le... Continue Reading →

Questo post è personale

Non c'è niente di più bello che immergersi nei propri amici per 2 giorni. Che saltare ad occhi chiusi senza che baleni neppure un attimo il pensiero: ma dove cadrò? Saltare e basta. E sapere che tanto c'è qualcuno che ti prende. E' incredibile che per quanto arrivi scassata (come direbbe Piggy), me ne torno... Continue Reading →

Irreversibilmente

A volte sono dei dettagli tutto sommato secondari a trasmetterci delle verità così grandi, così assolute e così definitive che acquistano il peso di un macigno. Ad esempio, comprendo immediatamente ed irreversibilmente che se questo negozietto di Sviglia fosse una boutique che frequentassi abitualmente per rinverdire il mio guardaroba con i nuovi arrivi, molte cose... Continue Reading →

Olio lubrificante a colazione…

Inutile. In questi giorni giro a vuoto. E mi ostino a cercare le cause all'esterno, quando la realtà è che se non mi fermo un attimo e se non rimetto in circolo un po' di olio lubrificante tra i miei ingranaggi non mi rimetterò mai in sesto. Inutile girarci intorno, inutile: è così. Spero solo... Continue Reading →

E’ tempo di pastiere

Non so se è la zuccherosissima pastiera che mi ha obnubilato i pensieri ultimamente o se sono invece nuovi pensieri più pensierosi che hanno scalzato i vecchi pensieri meno pensierosi. Ad ogni modo mi è venuto il blocco del blogger. Ossia guardo la tastiera e quello che vedo è "QWERT" e non un incipit per... Continue Reading →

Eh già!!!

Maffiguriamoci se non conoscete anche voi qualcuno del genere. Ce ne sono tantissimi in giro. Di quelle persone, intendo, che quando sono per strada, quando sono tra amici o in un negozio, senza dire niente a nessuno, senza parlare ad alta voce, si costruiscono interi pensieri in mente e poi li chiudono con un sospiro... Continue Reading →

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: