Un gesto irreparabile

Calda domenica di luglio.

Camminata esplorativa a bordo lago, in realtà un po’ svogliata.

Ciabatte strascicate sui sassolini. Mano nella mano, dondolandosi un po’.

“Mamma, ma se riesco a tirare questo sasso oltre la luna, … tu cosa fai con me?”

“Ti faccio i complimenti, Giulio. Sarebbe il lancio più lungo mai visto!”

“E se mettiamo che faccio un salto e volo più in aaaaaalto del canestro di basket, … tu cosa fai con me?”

“Bè ti direi che sei bravissimo se salti così in alto…”

“Ma se faccio una barchetta e la faccio navigare sul lago – e non affonda mai, … allora tu che cosa fai?”

“Non lo so, Giulio. Penso che sarei contenta per te…”

“Mamma…”

“Dimmi…”

“Io pensavo che, una di queste volte, tu mi dicevi che mi sposavi…”

Ho eseguito un gesto irreparabile. Ho stabilito un legame.” – Jorge Luis Borges

29 risposte a "Un gesto irreparabile"

Add yours

  1. Non per fare il romanticone, ma ti aspetto in adolescenza. Non sai come mi spiaccia adesso non aver impagliato la mia bellissimissima bambina… ma e troppo tardi ormai… 😬😬😬

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: