Tag

, , , , , , , , ,


A volte circolano nella testa delle domande a cui non sappiamo rispondere. O meglio la risposta più plausibile non torna, la risposta meno plausibile non si può accettare e riuscire a mettere in conto che una risposta vera e propria non esista è  praticamente impossibile.

E quindi, non trovando il rifugio sicuro di una risposta, le domande non sanno dove fermarsi, un po’ come se la parte uncinata del velcro non trovasse mai la parte fatta di filamenti arricciati che poi lo trattiene, per dirvi.

Dove eravamo rimasti? Ah sì, che circolano, circolano, circolano, circolano, circolano… Se mi facessero delle analisi del sangue (e non è improbabile me le sia già fatte per controllare), troverebbero migliaia di punti interrogativi. E i biologi mi manderebbero a chiamare: “Signora, scusi, ci spiega?” “E no” a quel punto direi io “spiegatemi voi…!”.

Comunque vabbene che sono un po’ disperata, ma non è che accetto proprio il parere di tutti tutti. Soprattutto di chi mi punge ogni volta che provo ad innaffiarlo.

Annunci