Tag

, , , ,

fine del mondo 2012.jpg

Ognuno ha il proprio approccio, io il mio l’ho cambiato più volte in passato (bandieruola style). L’idea del buono è molto soggettiva. Quando vi state gustando il vostro piatto preferito, voi che ci fate con il boccone del prete? Lo mangiate per primo (alla: nonsisamaichemicadeperterra) o lo mangiate per ultimo (alla: piùlungaèl’attesapiùbuonosaràquell’ultimomorso)?

Inutile che fate quella faccia, non è una domanda tanto peregrina… Io conosco persone che addentano al centro un croissant per non giocarsi subito i due cornetti laterali e chi invece mangia subito il cozzetto finale del cornetto algida a costo, dopo, di lottare tutto il tempo per non far colare il gelato. Conosco chi spolpa la granella superiore del panettone prima di pensare alla fetta e chi, invece, si lascia il pezzo di pizza più carico di provola alla fine, col rischio che si raffreddi, ma purché sia l’ultimo sapore a rimanere sul palato.

Io negli ultimi tempi mangio la parte più buona subito, un po’ come a dire: del futur non v’è certezza. È miope non ammettere che siamo nel 2012 …e se poi ci finisse il mondo proprio prima di arrivare all’amarena?

Annunci