Tag

, , , ,

Ovviamente, come tutti gli “spartiacque” che si rispettino, anche il rientro dalle vacanze di quest’anno è stracarico di buoni propositi.

Ogni anno mi sorprendo da sola per quante idee riescono a venirmi in mente mentre faccio il bagno a mare, mentre sfoglio un giornale, mentre salgo in auto, mentre disfo i bagagli, mentre metto la crema da sole, mentre passeggio nel paesino sconosciuto, mentre bevo due dita di Picolit, mentre scaccio un ape, affacciata alla finestra a guardare le colline, versando l’aranciata a colazione nel B&B, rifacendo lo zainetto, giocando con un cane sconosciuto, con uno spritz à la page a Udine, addentando quella benedetta ttc (torta-tutto-cioccolato).

E che sarà mai se non ho un pezzetto di carta a portata di mano su cui appuntare a caldo il proposito: le idee che mi vengono sono così folgoranti che non possono che marcare a fuoco la memoria; sono così rivoluzionarie che dopo averle anche solo immaginate non è più possibile tornare indietro; sono così definitive che la vita, solo a pensarci, già prende una piega diversa.

E così come prima cosa al rientro, eccomi qui, carta e penna, pronta a mettere tutto nero su bianco, attaccare il biglietto sul frigo e per rendere i propositi quasi già reali.

…vabbè, quando me ne tornerà in mente almeno uno, vi prometto che vi faccio sapere.

Annunci