Tag

, , , , , , , , , ,

Approfitto di quello che scrive gra nel commento al post precedente per dirvi che mi avevano informato del fatto che stanno comparendo banner pubblicitari sotto i vari post (cosa che io chiaramente non vedo dal mio accesso al blog come amministratore).

E questa è cosa mooolto brutta.

Me ne dimentico i tre quarti delle volte quando mi metto qui a scrivere, ma pensare che ci sia una quale-che-sia pubblicità mi disturba, mi dà fastidio.

Ovviamente io sto utilizzando gratuitamente un servizio e ovviamente WordPress ha pieno diritto di inserire pubblicità. Ovviamente, inoltre, so che potrei anche pagare per far sì che il mio blog sia libero da banner estranei che fanno capolino pur se non richiesti.

Ma qui entra in ballo Luca. Ello, con la sua conoscenza approfondita e maledetta di tutto quello che è 2.0, mi suggerisce di lasciare WordPress  e di iniziare a nuotare nel mare aperto del web con la stessa foga con cui un istruttore di nuoto spingerebbe un piccolo che ha imparato ormai a nuotare a togliersi i braccioli.

Solo che io non me la sento, ci sono gli squali, ci sono le onde, io poi mi agito e bevo sempre, ci sono le tempeste… e poi chi mi assicura che non rimango incastrata in una rete di qualche pescatore a strascico e chissà dove finisco! Peggio ancora, avete mai sentito parlare delle bombe di profondità? Insomma, ma perchè mai devo buttarmi in tutto questo, consenziente peraltro?

Però certo, non sapete quanto mi disturbi pensare che posso involontariamente star pubblicizzando un mutuo-di-importi-di-piccolo-taglio-a-tassi-stra-agevolati e quindi proverò a prendere una decisione sul da farsi in tempi rapidi. Vabbè, medio-rapidi.

Ma chi lo avrebbe mai pensato che mi sarei trovata ad affrontare un dilemma del genere?!

Proprio come non avrei mai pensato di potervi dire scientificamente che, se qualora mai doveste sbucciare un pomodoro, vi consiglio di farlo longitudinalmente e non latitudinalmente perchè innanzitutto è molto più comodo e poi soprattutto è il modo per salvare la maggiore quantità di polpa, che altrimenti viene via col coltello.

Strano, ma vero.

 

Annunci