Respiri 

Ed ascoltare i respiri profondi di una casa che dorme in piena notte m'è dolce in questo mare.

Sonno? No, grazie, ho smesso.

 Se c'è mai stato un tempo in cui io ho conosciuto la "sazietà" di sonno, ora non saprei dirlo. In fondo, anche quando ero una bambinetta vispa e senza preoccupazioni, ho sempre amato dormire il "giusto", perchè dopo essere rimasta a letto per un po' di tempo sveglia a pigrare, mi iniziava a pervadere quella... Continue Reading →

Una mano dal cielo, ovvero un contrappasso di figlio

Dai che sicuramente lo avrete anche voi il collega che non aspetta altro che avervi a portata di mano per iniziare a chiacchierare. Quello che, pur di stare con voi, non nota che a partire dal decimo minuto di soliloquio non ce la fate neppure più ad annuire, ma restate con il sorriso forzato sperando... Continue Reading →

Per chi gioca col sonno

Il sonno dei bambini è fatto di un abbandono totale, la loro culla è il loro porto sicuro. La piccola dissennatrice ha sempre avuto una reverenza direi messicana per le proprie sieste, ed ovviamente noi con lei. Da qualche giorno, però, si sente “grande”. E’ solo da qualche giorno, infatti, che sembra diventata più consapevole... Continue Reading →

Un topo stitico

Belli quei tempi in cui a svegliarti la notte era la fame: erano tempi che sapevano di gioventù. Già meno belli i tempi in cui a svegliarti la notte sono i pensieri: sono i tempi della responsabilità. Tanto lo dico in generale, perchè a me a svegliarmi nei tre quarti dei casi è sempre stato... Continue Reading →

Prima uomini e poi padri

Che tu sia stato un grande amico, un grande professionista, un grande viaggiatore, un grande cuoco, un grande corridore, un grande marito arrivati a questo punto ha poco senso. Perchè da quando ti nasce un figlio, perdi ogni dignità.

Tu non chiamarlo sonno…

Quando hai una bimba piccola con la febbre, la notte si trasforma in una battaglia. Ed è così che dopo aver dormito sì e no 20 minuti a testa, quando la dissennatrice si è addormentata con i primi chiarori dell'alba, noi siamo crollati in uno stato di totale incoscienza, che chiamarlo sonno mi sembrerebbe troppo.... Continue Reading →

Monsoon sleeping

Te ne stai partendo per andare un mese in Sri Lanka tutto da solo e mi lasci unicamente la mamma da dissennare. Però mi dicono che tu lì ti ritrovi il monsone: mi sembra equo, papà! Fai buon viaggio e torna presto!

Cattive abitudini

E poi non dirmi che durante tutti i nove mesi non ce lo siamo ripetuto continuamente "Non deve dormire in braccio, non deve dormire in braccio che poi quest'abitudine non se la leverà più...", e invece già dai primi giorni non ci hai più pensato e hai fatto esattamente il contrario di quello che ti... Continue Reading →

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: