Tag

, , , ,

brodetto…e questo post è per tutti gli amici (in particolare i partenopei) che per anni mi hanno sbeffeggiato quando sentivano parlare del brodetto triestino per la sera della vigilia…

…è per tutti quelli che credevano che Trieste fosse sinonimo di weight watchers e che solo altrove sono maestri della “caloria perfetta”, ossia quella che fa ingrassare solo guardandola (eccetera eccetera)…

Ecco, finalmente la prova provata di cos’è il brodettoUn magma fuso, vivo, incandescente, composto da bestiacce marine di tutti i tipi, anche di razze ritenute estinte. Pare che qualcuno vi abbia avvistato, tempo fa, pezzi di Arca.

Per renderlo leggero, però, si mangia con la polenta. Scusateseèpoco.

Detto ciò, immagino le vostre facce.  Vorrei essere lì con voi e vedervi. Pazienza, sono qui. Ma mi va bene uguale.

Considerate che le notizie positive sono 3:

  1. stiamo tutti sopravvivendo all’astinenza da brodetto (anche se so che qualcuno ha salvato del composto che sta prendendo per endovena),
  2. nel mare di Trieste pare che sia rimasto qualche pesce (incredibile ma vero),
  3. the big-capoccia in basso nella foto non è la testa di un octupus volgaris gigantibus, bensì un più comune mestulo tabulis tabulis. Almeno questo.

PS. la foto è sfocata dati i fumi roventi del composto. Molti reporter in passato non ce l’hanno fatta a sopravvivere ai fumi. Consideratela una foto la Pulitzer.


Annunci