Quando spiove…

Che si fa per un intero fine settimana se si torna a Napoli e fuori c'è un interminabile temporale? Si fa quello che avremmo fatto comunque: passare il tempo con gli amici. E si fa quello che non avremmo fatto mai: passare il tempo a poltrire, che poi vuol dire dormire. Poi spiove per un'ora,... Continue Reading →

Avete mai lavorato per la NASA?

Che flash questa cosa proprio l'avevo rimossa. Ero una promettente laureata, con mire espansionistiche su altri mondi ed altri mercati quando risposi a quella telefonata. Per lungo tempo a casa dei miei genitori (fino al 2010, in verità) il cordless è stata una tecnologia troppo avanzata per poter essere integrata nella vita quotidiana e quindi,... Continue Reading →

Se incontro chi mette i paletti…

Non voglio dire che l'errore non sia stato il mio a camminare per strada in modalità VispaTeresa, tutta presa a guardare i palazzi invece di pensare a dove mettere i piedi... ma non esiste alcun motivo al mondo per cui quel paletto doveva essere lì... Maledizione.  

Portatori sani di cazzimma

Quando si tira in ballo Napoli alcune cose si fanno molto serie. Quando nei circoli letterari si discute di cazzimma, una delle espressioni più ricorrenti con cui la si definisce è questa: "Scrivere su un muro bianco MA CHE BEL MURO PULITO". Se siete nati e cresciuti a Napoli e non avete fatto in tempo a... Continue Reading →

Piccole ipocrisie ipocaloriche

Dunque, io da oggi mi sono rimessa a dieta. "Dieta"... cioè diciamo "alimentazione misurata"; cioè diciamo "sobria" più che "misurata", esatto, diciamo "sobria". Questo vuol dire che da oggi iniziano le innumerevoli scene patetiche ai miei occhi ed agli occhi degli altri, le scene del "vorrei ma non posso", del "prima taglio quel fiore di zucca... Continue Reading →

Macchiato caldo in tazza fredda

Prendendo spunto da quello che diceva Raimondo ieri nel suo commento, così come le uova negli USA, in Italia (oltre al latte) anche il caffè ognuno lo vuole diverso. Sul caffè si deve sospendere il giudizio, ognuno lo può chiedere come vuole. Il caffè è un momento intimo, è un diritto inalienabile e va lasciata... Continue Reading →

Diamo a Cesare quel che è di Cesare e diamo a Lola (come minimo) una quarta abbondante.

Ennò, perché poi in tutto questo andirivieni la bigotta sembro io! Quando domenica sera ho scritto quei ricordi della mia vita napoletana, non potevo non inserire uno dei momenti miliari degli ultimi tempi. In una serata di settembre con diversi amici stavamo facendo delle fotografie per fare un libricino di auguri blablablabla in cui chi... Continue Reading →

Apostrofo rosa

Napoli: apostrofo rosa tra le parole viromarquantebbell e spiratantsentimeeent

Questo post è personale

Non c'è niente di più bello che immergersi nei propri amici per 2 giorni. Che saltare ad occhi chiusi senza che baleni neppure un attimo il pensiero: ma dove cadrò? Saltare e basta. E sapere che tanto c'è qualcuno che ti prende. E' incredibile che per quanto arrivi scassata (come direbbe Piggy), me ne torno... Continue Reading →

brodetto primordiale

...e questo post è per tutti gli amici (in particolare i partenopei) che per anni mi hanno sbeffeggiato quando sentivano parlare del brodetto triestino per la sera della vigilia... ...è per tutti quelli che credevano che Trieste fosse sinonimo di weight watchers e che solo altrove sono maestri della "caloria perfetta", ossia quella che fa... Continue Reading →

Deep love

Rampe Brancaccio, pomeriggio d'autunno, andando da Lucignolo. Mammamia che nostalgia di questa luce e di queste strade... è proprio vero che chi si allontana da Napoli, per qualsiasi motivo lo faccia, rimarrà per tutta la vita un "Napòlide" e continuerà ad avvicinarsi alla città e ad allontanarsi da essa in un moto perpetuo. E avrà bisogno... Continue Reading →

ossessioni

Oramai non riesco a nascondere più a nessuno che questo palazzo rappresenta quasi un’ossessione per me ultimamente… Questa foto l’ho scattata in una domenica mattina di inizio febbraio, dopo una lunga corsa a attorno alla zona industriale di bagnoli… oramai è passato quasi un anno e troppe cose sono cambiate... e troppe cose sono rimaste uguali...

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: