Code di mezz’agosto

civiltà

Roma, esterno giorno.

Sono uscita di casa.

Sola.

Arrivo a destinazione fin troppo presto: ad agosto il traffico è inesistente.

Ufficio pubblico, prendo il numero e mi metto in fila.

Luce al neon ospedaliera: evvabbè, pazienza.

Parecchie persone in fila prima di me.

Aria condizionata da cella frigorifera.

Bene, direi, anzi: stra-bene.

Mi metto seduta. Sfodero il mio libro.

Occhi bassi.

Unico mantra: dissuadere chiunque dal rivolgermi la parola.

Concentrazione, leggero brivido, sensazione di avercela fatta.

Pagina 68.

“Magellano, invece, rimane ancor un anno in Portogallo e nessuno indovina di che cosa si occupi. Tutt’al più si osserva che predilige la compagnia di piloti e capitani…”

Molto presto un signore mi avvista. E mi avvista appena prima di alzarsi per andare allo sportello.

“Signora quasi non notavo la sua pancia. Vada pure lei… quanto le manca?”

“Cinque giorni, ma no, grazie, aspetto senza problemi”.

“Ma no, signora, nelle sue condizioni: passi avanti”.

Gelo.

Non lo guardo quasi, occhi puntati sul libro.

“Ma no, davvero, grazie: non ho nessuna fretta”.

Altre persone si inseriscono: “Passi pure signora, per noi non c’è problema”.

“Ma no, davvero…” ripeto, con il dito che mi fa da segnalibro.

“Signora…”

“Sentite, insomma: a casa ne ho altri due. Potrò almeno concedermi una cinquantina di minuti di fila o no? ”

E che maniere: non mi sembra poi di star chiedendo molto.

Almeno un po’ di civiltà…

🙂

19 risposte a "Code di mezz’agosto"

Add yours

  1. Vale anche quando vai in farmacia per fuggire dai suoceri e magari chiami una cara amica (che, sempre magari, ti da anche belle notizie). Eh sì, quei minuti, 20 o 50, non hanno prezzo!

  2. E’ la prima volta che ti leggo, ma.. con che coraggio il terzo??? mamma mia voi donne con più di due filgi vi vedo lontane chimere!! Io sono ancora fuori dal mio corpo visto che ormai non dormo da quasi un anno (10 mesi di pupo più 2 mesi prima del parto!), tempo per me? fare la spesa non è mai stato così bello quando la nonna tiene i bimbi, anche andare dalla dentista, nota per la sua media di due ore di attesa nonostante l’appuntamento (per le mille carie che mi ha causato il secondo), non è mai stato così dolce, e si quando arrivavo e non c’era coda da fare ci son rimasta un po’ male!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: