Tag

, , , , , , , , , , , , , , ,

babbo nataleLei aprì l’armadio prima di Natale, vide un pacchetto e pensò: è per me! Lui aprì l’armadio prima di Natale, vide un pacchetto e pensò: è per me!

Natale passò ed il pacchetto rimase nell’armadio.

Lei riaprì l’armadio, ritrovò il pacchetto e pensò: prima o poi me lo darà. Lui riaprì l’armadio, ritrovò il pacchetto e pensò: prima o poi me lo darà.

Passarono i giorni, le settimane, quasi addirittura i mesi ma quel pacchetto rimase sempre lì.

Ad un certo punto decisero di parlarsi: “Ma perchè mi compri un regalo e poi non me lo dai?” “…ma che dici? Guarda che sei tu che mi hai comprato un regalo e sono io che sto aspettando di averlo…!”

Quel pacchetto non lo aveva comprato lei, ma non lo aveva comprato neanche lui.

Il bello, a dirla tutta, è che quel pacchetto non lo aveva comprato nessuno: non lo aveva comprato la tata, non lo avevano comprato i nonni, non lo avevano comprato gli amici, non lo avevano comprato i vicini, non lo aveva comprato l’uomo del gas.

Quel bellissimo pacchetto, proveniente da un negozio nei pressi di Campo dei Fiori, pieno di bellissimi fiocchi colorati e pesante da far paura, non lo aveva comprato nessuno. Era nato direttamente lì.

“Apriamolo insieme”, disse lei, sperando di trovarci dentro un bracciale di perle nere. “D’accordo, apriamolo subito, allora!” disse lui, sperando di trovarci dentro un Garmin di ultima generazione.

E così lei e lui si sedettero sul divano ed iniziarono a scartare morigeratamente la carta un po’ per volta. E videro di che cosa si trattava: niente per lei, niente per lui, era un regalo per la piccola dissennatrice.

Un regalo per la piccola dissennatrice??????? Macheccazzzzzz….

Annunci